Centro Psicotraumatologia Psicoterapia Integrato

UN APPROCCIO INTEGRATO

Paziente e Terapeuta:
una relazione di fiducia

Perché “approccio integrato”? 
Al CPPI valutiamo la persona nella sua globalità, ciò vuol dire prendere in esame, in una prospettiva integrata, le varie dimensioni che costituiscono l’essere umano (affettive, emotive, cognitive, sociali, sensoriali e spirituali).

Al centro della relazione terapeutica c’è il paziente, con il suo ruolo attivo e di piena responsabilità, che viene considerato protagonista e maggior esperto della propria esperienza.
Il ruolo del terapeuta è quello di accompagnatore e guida disponibile ed affidabile.
 
Il paziente decide autonomamente di conoscere e comprendere il proprio funzionamento e i relativi processi di adattamento all’ambiente (sia funzionali che disfunzionali) per poter poi ampliare il proprio spazio di libertà.

Le esperienze vissute nelle relazioni primarie condizionano le organizzazioni sensoriali, emotive e cognitive alla base della successiva interazione con sé e con l’ambiente. Solo con l’integrazione potrà esserci una mobilitazione verso il cambiamento.

L’obiettivo è ottenere una migliore espansione del proprio potenziale latente, esprimere ciò che si è realmente, seguendo la propria corrente personale per riuscire a raggiungere una migliore qualità della vita.

Soluzioni integrate tra psiche e corpo

Il nostro approccio

Crediamo nel lavoro sinergico tra professionisti mediante l’utilizzo
di diverse tecniche di supporto come
l’EMDR, il PSICOMOTORIO e il NEUROFEEDBACK

La Desensibilizzazione e Riabilitazione attraverso i Movimenti Oculari è un metodo psicoterapeutico strutturato.

La terapia EMDR ha come base teorica il modello AIP (Adaptive Information Processing) che affronta i ricordi non elaborati che possono dare origine a molte disfunzioni. Numerosi studi neurofisiologici hanno documentato i rapidi effetti post-trattamento EMDR.

Attraverso la rielaborazione di ricordi traumatici, facilita il trattamento di diverse psicopatologie e problemi legati ad eventi ed esperienze emotivamente stressanti (depressione, ansia, fobie, lutto e dipendenze).

Si tratta di procedure utilizzate con successo nel trattamento di diversi disturbi spesso resistenti ai trattamenti classici.

Consentono di imparare ad autoregolare le proprie funzioni muscolo-motorie autonome e cerebrali favorendo il raggiungimento di uno stato psicofisiologico cognitivo-emozionale ottimale.

Guidato dal feedback, l’individuo impara gradualmente a modificare la funzione nella direzione desiderata.
Più in generale il Biofeedback permette alla persona di favorire l’adattamento alle richieste ambientali, attraverso la regolazione delle proprie funzioni fisiologiche

Questo approccio incorpora gli aspetti somatici all’interno della terapia, riservando particolare attenzione alla consapevolezza e ai movimenti corporei.

Lo scopo è quello di insegnare al paziente a seguire le proprie sensazioni fisiche promuovendo l’autostima e un funzionamento più flessibile e adattivo nella vita quotidiana.

Un porto sicuro dove poter liberare le tue emozioni

Siamo sempre in ascolto